Seleziona una pagina

Praga di nottePraga è decisamente una delle città più belle e più importanti di sempre:arte, cultura, vita, interessi, movida… Si può definire infatti una delle capitali europee più complete di sempre. Raramente infatti si riescono a trovare tante cose così in contrapposizione tra di loro ma allo stesso tempo nello stesso luogo. I motivi sono decisamente notevoli. Ciò che infatti ha contribuito moltissimo a far diventare Praga la splendida città che è adesso è decisamente la svariata quantità di influenze che essa ha subito nell’arco dei secoli.Romani, Celti, Cristiani, Ebrei, Tedeschi e Russi, ognuno ha contribuito nel lasciare una piccola parte del proprio paese, delle proprie vite e culture, al fine di creare una meravigliosa città diventata oggi una delle più belle d’Europa e del mondo.

Il suo periodo storico migliore, quello che l’ha resa forte, potente ed invidiata da tutto il resto del continente fu sicuramente il periodo in cui regnò Carlo IV, potentissimo e molto imponente, ma allo stesso tempo molto amato ed apprezzato dagli stessi praghesi che videro in lui un leader ed una guida molto importante, capace di espansione e di ricchezza. Molti per questo provarono ad impossessarsi di questa città-stato enorme ed importante. Sfortunatamente però il periodo durò poco e la situazione cambiò in maniera assai radicale dal momento in cui gli Asburgo presero il comando ed il potere. Dispotici, severi, tramutarono la fiorente età dell’oro praghese in una città stato più povera e poco apprezzata dai vicini. Questo periodo, grazie a Dio con molte interruzuini durò circa 400 anni, fino alla prima guerra mondiale. Quando il primo conflitto mondiale fortunatamente cessò, la situazione cambiò lentamente ma radicalmente.

Un altro periodo fortunato che fu esattamente in mezzo a questi quattrocento anni di storia Ceca ed in particolar modo praghese fu grazie al regno (molto breve, di RodolfoII, soprannominato a sua volta L’imperatore pazzo. La sua personalità infatti era alquanto bizzarra, folle appunto, ma fu uno degli imperatori più amati (nonostante non molto noti nel resto d’Europa e nei libri di storia odierni) di sempre.  Infatti quest’ultimo diede un enorme contributo alla bellezza, arte e soprattutto alla cultura di Praga. Si accerchiò infatti di personaggi di notevole interesse quali artisti, maghi, stregoni, zoologi… Questi per mano sua diedero il via ad una quantità molteplice di interessi e di movimenti artistici e culturali assai importanti.

Subito dopo era il periodo delle controriforme ed il paese aveva bisogno di sentirsi compatto, un regno con una capitale. I praghesi volevano recuperare la loro identità perduta e soprattutto il loro più grande desiderio era quello di ottenere una meritata indipendenza, dopo secoli dispotici e dittatoriali. 

Infatti si fondò immediatamente uno stato Ceco-slovacco. Piano piano Praga e la Repubblica Ceca si trasformò in un vero stato. Eccoci al 900, dove i cambiamenti furono feroci e repentini.  Il regime comunista si era fatto molto sentire portanto tanto bene quanto male, fame e distruzione. I praghesi raccolsero tutte le loro forze al fine di diventare una città impegnata, ricca e conosciuta come tutte le altre. Anni di sacrifici servirono e furono decisamente utili poichè  finalmente nel 2004 Praga, o meglio la repubblica Ceca entra finalmente a far parte della Unione Europea.

Questo fu per i praghesi e per i Cechi in generale il regalo più bello che potessero ricevere. Indipendenza, stima, soldi, visibilità e soprattutto un ruolo in Europa e per il resto d’Europa e soprattutto la fine di un regime che aveva tolto a questo splendido stato tutto, la loro stima, la pace, ma soprattutto la loro libertà.

Oggi infatti Praga è una delle città più belle e più visitate in Europa e nel mondo. Molti sacrifici furono fatti ed i praghesi stessi furono costretti a vivere e ad affrontare molta sofferenza. Riuscirono però a raccogliere i loro frutti ed a diventare una delle prime città più amate di sempre. Splendida, ricca e romantica: Praga. 

The following two tabs change content below.

Melissa De Cillis

Ultimi post di Melissa De Cillis (vedi tutti)

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.